RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton
RomanButton

STRADE DELLA ROMA PAPALE

Piazza_di_Santa_Croce_in_Gerusalemme-Chiesa_di_Santa_Maria_del_Buon_Aiuto (3)

Per la tradizione l’obolo, che i fedeli di quest’ultima lasciavano sul suolo della chiesa, veniva raccolto dal sacrestano, quando la sera scopava il pavimento. Da questo la chiesa prese il nome di S. Maria de Spazolaria o Spezzellaria.
Nella chiesetta attuale (1476) si venera un’antica immagine di Maria dipinta ad affresco, che in origine si trovava in una edicola presso la Basilica di Santa Croce in Gerusalemme, attribuita ad
Antoniazzo Romano (1430-1508).
Agli inizi del secolo XIX, i padri Cistercensi di Santa Croce in Gerusalemme costituirono una confraternita di Santa Maria del Buon Aiuto che si prendesse cura della chiesetta, ma con l’estinzione della Confraternita, l’edificio rimane oggi quasi sempre chiuso, lasciato alla cura estemporanea dei padri di Santa Croce.
L’attuale edificio stato oggetto di restauri nel 1836 e nel 1880; la sua cura affidata alla Confraternita di S. Maria del Buon Aiuto, gi dipendente dai cistercensi di Santa Croce.

Blutop